ITA | ENG
10 settembre 2016

River’s Food Festival: a Boretto si celebra la Cipollina Borettana

Chiude la seconda edizione del festival dedicato alla cucina della Bassa reggiana, dove la
Cipollina Borettana dell’Emilia è la vera protagonista

Fuochi d'artificio al River's Food Festival

Dal 26 al 28 agosto il River’s Food Festival ha animato l’estate di Boretto (Reggio Emilia) attirando curiosi e appassionati con un folto programma di eventi che spaziavano dal show cooking alla degustazione, dai concerti ai laboratori per bambini. Protagonista assoluta la Cipollina Borettana dell’Emilia, autentica eccellenza di questo territorio, cui deve non soltanto il nome, ma anche le caratteristiche che la rendono unica e preziosa.

Tra gli ospiti d’eccezione Andrea Mainardi, oggi protagonista della trasmissione “Ci pensa Mainardi” del canale Fox e già ospite de “La prova del cuoco”, e lo chef Simone Rugiati, volto noto della televisione per la sua partecipazione a diversi programmi di cucina, tra cui “Io, me e Simone” su Gambero Rosso Channel e “Cuochi in fiamme” su La7. In particolare, Rugiati ha attirato una folla di amanti della buona cucina, che hanno seguito incantati la preparazione di due ricette a base di Cipollina Borettana: la tartare di manzo con cuore d’uovo marinato e il baccalà con crema di patate.

Il River’s Food Festival ha celebrato ancora una volta il connubio tra cibo e fiume Po: cinquanta produttori hanno popolato il Lido Po con tipicità locali e diversi stand di street food (vera novità dell’anno). In prima linea c’era anche Freddi, che ha presentato alcune novità di prodotto a base di Cipolline Borettane: le Cipolline Borettane in agrodolce e con aceto Balsamico, la composta di Cipollina Borettana alle erbe aromatiche e la composta di Cipollina Borettana con salsa di soia.

Il cooking coach Alessandro Conte ha invece presentato un’analisi sensoriale della Cipollina Borettana: venti volontari si sono sottoposti a un test e, dopo l’assaggio, hanno riportato sensazioni e ricordi evocati dalla degustazione. Per l’occasione, quest’ingrediente è stato presentato con abbinamenti insoliti e originali, tra cui l’indimenticabile arancino accompagnato da una salsa speziata alla cipolla.

Un weekend di festa, ma anche di solidarietà: durante le tre giornate della manifestazione sono stati raccolti quasi tremila euro da destinare alle comunità del Centro Italia colpite dal recente sisma.